La radice

La radice ha molte funzioni.
La radice è l’organo della pianta specializzato nell’assorbimento di acqua e sali minerali dal terreno, fondamentali per la vita delle piante. Ha anche funzioni principali di ancoraggio e di produzione di ormoni che segnano il forte legame tra lo sviluppo della radice e lo sviluppo del germoglio. Interviene nella sintesi di ormoni vegetali ed è implicata in vari processi di simbiosi. Nella radice, in analogia con le zone di crescita del fusto, sono presenti le seguenti zone di crescita: Apice radicale (zona meristematica); Zona di distensione; Zona pilifera; Zona di struttura primaria; Zona di struttura secondaria. Le zone meristematica e di distensione corrispondono alla zona di crescita in lunghezza. L’apice della radice deve avere delle strutture di protezione per non essere leso durante la penetrazione nel terreno. La zona di distensione e differenziazione, insieme alla zona meristematica, corrisponde alla zona in cui la radice mostra la crescita in lunghezza. Con il passaggio alla struttura primaria si formano peli radicali. I peli si sviluppano man mano che si producono nuove parti di radice a partire dall’apice. Hanno durata limitata, e vengono sostituiti da nuovi peli prodotti nella zona più giovane della radice. Anche nella radice il passaggio a struttura secondaria avviene a carico di cambio cribro-vascolare e fellogeno. Il cambio cribro vascolare si forma in parte sotto il periciclo in corrispondenza delle arche legnose, e in parte da cellule parenchimatiche che si trovano fra le arche legnose e quelle liberiane. Da questa induzione si viene a formare un cambio di forma sinusoidale che presto si circolarizza producendo solamente legno all’interno, prima di cominciare l’attività dipleurica. Nella zona di struttura primaria si formano anche le radici secondarie, che contribuiscono ad aumentare la massa dell’apparato radicale accrescendo la capacità di ancoraggio e quella di assorbimento. Una radice laterale si forma a seguito della proliferazione di un gruppo di cellule del periciclo, in linea di massima poste di fronte ad un’arca legnosa.

Comments are closed